Condizioni generali di progettazione

1) Natura, validità ed efficacia delle condizioni generali.
Le presenti condizioni generali disciplinano le modalità e le condizioni che regolano i singoli contratti di progettazione stipulati tra il Committente e MICRO SYSTEMS s.r.l., con sede in – 41016 – Novi di Modena (MO), via Bologna, n. 25/27, codice fiscale e partita iva 01306460369 (nel seguito MICROSYSTEMS).

Tutti i contratti di progettazione stipulati tra il Committente e Micro Systems s.r.l. sono regolati dalle presenti condizioni generali, le quali formano
parte integrante e sostanziale di ogni proposta, ordine e conferma d’ordine di progettazione dei prodotti.

1.2 Il Committente non può invocare, né eccepire condizioni diverse da quelle contenute nelle presenti condizioni generali. Pertanto non hanno alcuna validità le eventuali condizioni precisate per iscritto nella “Richiesta di Progettazione” e/o nella “Conferma Offerta di progettazione”, inviate dal Committente o comunque indicate su opuscoli, cataloghi, siti internet, disegni, fatture o quant’altro.

Eventuali condizioni particolari e/o deroghe o modifiche alle presenti condizioni generali di progettazione devono essere specificamente autorizzate per iscritto da MICROSYSTEMS.

Si considera pertanto come non valida qualsiasi clausola apposta dal Committente sulla “Richiesta di Progettazione” in contrasto con quanto indicato o riferito nelle presenti condizioni generali.

1.3 Le presenti condizioni generali sono valide a tempo indeterminato e si intendono in ogni caso conosciute dal Committente in virtù della firma e/o della conclusione del contratto di progettazione dei prodotti.

1.4 Eventuali accordi verbali, dichiarazioni o impegni di agenti di MICROSYSTEMS avvenuti anteriormente, contestualmente o posteriormente alla pubblicazione sul sito delle presenti condizioni non saranno vincolanti per MICROSYSTEMS se non confermati da quest’ultima in forma scritta.

2. Modalità d’ordine.

2.1 Fase preparatoria del Progetto (eventuale).
Il Committente, all’atto in cui intende affidare a MICROSYSTEMS la realizzazione di un Progetto, è tenuto ad inviare per iscritto a quest’ultima, anche via mail, un documento denominato “Richiesta di Progettazione”, recante almeno le seguenti prescrizioni in suo possesso:
l’idea progettuale da realizzare;
la descrizione delle prestazioni richieste;
i disegni;
i componenti vincolati (marca, modelli …);
le normative e altro a cui il Progetto deve rispondere;
ogni altro elemento, documento e/o notizia utile alla realizzazione del Progetto.
MICROSYSTEMS, ricevuta la “Richiesta di Progettazione”, esamina il materiale fornito dal Committente e, con la partecipazione ed il contributo costante del Committente, nonché sulla base della documentazione da quest’ultimo trasmessa, redige un documento denominato “Documento di Sintesi delle Specifiche Funzionali di Progetto” contenente in forma sintetica e schematica una bozza, non definitive, dell’architettura del Progetto che invia al Committente unitamente all’“Offerta di progettazione” contenente una stima dei costi e dei tempi di realizzazione del Progetto che dovranno essere successivamente confermati in sede di stesura definitiva del Progetto con l’emissione del documento “Specifiche Funzionali” .
Il Committente, entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento dell’“Offerta di progettazione” di cui sopra, deve confermare la medesima mediante l’invio a MICROSYSTEMS, anche via e-mail, di un documento denominato “Conferma Offerta di progettazione”, in mancanza, il contratto non sarà perfezionato e nessun vincolo e/o obbligo sorgerà in capo alle parti.
Con la ricezione da parte di MICROSYSTEMS della “Conferma Offerta di progettazione” del Committente il contratto di progettazione si è perfezionato ed è divenuto valido e vincolante per le Parti.
MICROSYSTEMS, ricevuta la “Conferma Offerta di progettazione” dal Committente procede ad elaborare, sviluppare e redigere la “Specifica Funzionale” contenente tutte le informazioni, le notizie e ogni altro elemento relativo al Progetto compreso, a seconda del caso, le specifiche funzionali, le attività procedimentali, le tempistiche, i processi esecutivi, le attività di collaudo nonché a predisporre una “Scheda di rideterminazione dei costi e dei tempi di realizzazione del Progetto”, qualora siano intervenute modifiche/revisioni al Progetto che possono aver comportato una variazione in aumento e/o in diminuzione dei costi rispetto a quelli preventivati nell’“Offerta di progettazione” iniziale.
Una volta elaborato il documento “Specifica Funzionale”, MICROSYSTEMS lo sottopone per l’approvazione al Committente.

2.2 Fase di sviluppo del Progetto.

In mancanza della “Fase preparatoria del Progetto” di cui al punto 2.1 che precede, MICROSYSTEMS ricevuta la “Richiesta di Progettazione” da parte del Committente contenente anche la “Specifica Funzionale”, trasmette a quest’ultimo, prima di dare inizio al Progetto, una “Offerta di progettazione” contenente una stima dei costi e dei tempi di realizzazione del Progetto.

Il Committente, entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della “Offerta di progettazione” di cui sopra, deve confermare la medesima mediante l’invio a MICROSYSTEMS, anche via e-mail, di un documento denominato “Conferma Offerta di progettazione”, in mancanza, il contratto non sarà perfezionato e nessun vincolo e/o obbligo sorgerà in capo alle parti.

Con la ricezione da parte di MICROSYSTEMS della “Conferma Offerta di progettazione” del Committente il contratto di progettazione si è perfezionato ed è divenuto valido e vincolante per le Parti.  

3. Modifiche ed integrazione al Progetto.

La “Specifica Funzionale” approvata e/o inviata dal Committente, può essere oggetto di modifiche e variazioni a seguito di esplicita richiesta da parte del Committente stesso.

Qualora le eventuali modifiche e/o variazioni richieste dal Committente dovessero incidere sui tempi e sui costi del Progetto, MICROSYSTEMS, prima di procedere alle modifiche, invierà al Committente una scheda riepilogativa dei tempi e dei costi aggiuntivi, che dovranno essere specificamente approvati dal Committente in mancanza le modifiche non verranno eseguite.

MICROSYSTEMS non risponde di eventuali ritardi nello sviluppo del Progetto dovuti alla mancata comunicazione da parte del Committente delle informazioni e/o dei documenti richiesti.

4. Procedura di collaudo.

MICROSYSTEMS, terminata la progettazione, trasmette al Committente un prototipo e/o una preserie dei prodotti realizzati conformemente alla “Specifica Funzionale” per le operazioni di verifica e omologazione.

E’ esclusiva competenza e responsabilità del Committente provvedere a tutte le prove di verifica e di omologazione, atte a verificare con propri esperti la adeguatezza e la corrispondenza della “Specifica Funzionale” all’uso cui il prodotto è destinato, nonché la rispondenza dello stesso Progetto realizzato alla “Specifica Funzionale”, alle normative di legge e alle prescrizioni capitolari. Tutti i costi di tale attività sono a carico del Committente e nessuna responsabilità può essere attribuita a MICROSYSTEMS qualora eventuali difetti siano riscontrati in tale fase.  

5. Proprietà Intellettuale ed Industriale.

Il Committente ha il compito e la responsabilità di verificare che il Prodotto commissionato ad MICROSYSTEMS per la progettazione e/o la produzione non sia coperto da brevetto e/o da altro diritto di proprietà intellettuale e/o industriale di terzi. Il FORNITORE deve svolgere tale verifica a proprie spese prima di affidare l’incarico ad MICROSYSTEMS.

MICROSYSTEMS non potrà essere ritenuta in ogni caso responsabile della violazione dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale di terzi sui prodotti progettati e/o prodotti per conto del Committente il quale risponderà in proprio di tali violazioni impegnandosi a manlevare e tenere indenne MICROSYSTEMS da qualsiasi richiesta risarcitoria avanzata da terzi avente ad oggetto la violazione di diritti di proprietà intellettuale e/o industriale di terzi.

6. Limitazione di responsabilità – risarcimento massimo – patto di manleva

6.1 In espressa deroga a quanto diversamente previsto nelle presenti condizioni generali di progettazione ovvero diversamente disposto da leggi, usi o quant’altro ovunque previsto, l’ammontare del risarcimento massimo dovuto da MICRO per i danni causati al Committente dalla progettazione e/o dalla fornitura di prodotti difettosi e/o non conformi, così come per i danni a qualsiasi titolo o ragione derivanti dagli obblighi nascenti in capo a MICRO per ogni singolo rapporto di progettazione e/o fornitura dei prodotti instaurato con il Committente (solo a titolo esemplificativo e non esaustivo: danni speciali, diretti, e indiretti, prevedibili, incidentali, occasionali o punitivi anche di terzi inclusa la perdita di utili o entrate o costo del capitale anche di terzi, commerciali ed economici, nonché spese legali, addebiti e/o penali anche di terzi, risarcimento per violazione di diritti di proprietà intellettuale, difformità nella quantità e/o nella qualità dei Prodotti, mancata e/o ritardata consegna, difettosità anche diffusa prima, durante e dopo il montaggio sia presso lo stabilimento del Committente cliente che sul campo, vizi anche epidemici dei Prodotti, fermo linea, spese di montaggio, smontaggio, trasporto, materiale, pretese di terzi per lesioni personali, malattie, morte richieste sulla base di danni subiti da difettosità del Prodotto e qualsiasi altro risarcimento a qualsiasi titolo richiesto ed in ogni caso riconducibile al rapporto di progettazione e/o fornitura dei Prodotti instaurato tra le Parti) non potrà mai eccedere l’importo totale netto del fatturato del singolo ordine e/o del singolo richiamo d’ordine programmato in cui è inserito il prodotto che ha causato il danno.

6.2 Il Committente accetta la limitazione di responsabilità e di risarcimento massimo prevista al punto 6.1 delle presenti condizioni generali di progettazione in favore di MICRO e dichiara di rinunciare in via definitiva ed irrevocabile a qualsiasi pretesa, diritto ed azione contro MICRO per somme di valore superiore al massimale ivi previsto. Il Committente si impegna e si obbliga ad indennizzare, tenere indenne e/o manlevare MICRO per somme superiori al limite di risarcimento di cui al punto 6.1 delle presenti condizioni generali di progetto, che sarà chiamata a risarcire per i danni da progettazione e/o fornitura dei Prodotti da e/o a chiunque (clienti del Committente, terze parti, ecc…). L’importo mass

7. Divieto di Distrazione di Personale. 

Il Committente si impegna e si obbliga inderogabilmente verso MICROSYSTEMS sia durante che per un periodo di 5 (cinque) anni successivi alla chiusura dei rapporti commerciali intercorrenti tra le Parti, ad astenersi dal prospettare, in via diretta o indiretta, qualsiasi opportunità di lavoro a dipendenti e/o collaboratori e/o consulenti anche esterni (costituiti sia in forma individuale che societaria) di MICROSYSTEMS, anche se non direttamente coinvolti nella esecuzione del presente contratto.

La violazione al suddetto divieto comporterà l’obbligo per il Committente di risarcire MICROSYSTEMS per tutti i danni subiti.  

8 Organo giudiziario e Foro esclusivo.

8.1 L’Organo giudiziario competente a conoscere delle controversie relative all’esistenza, all’esecuzione, all’interpretazione, alla validità, all’inadempimento o alla risoluzione delle presenti condizioni generali di progettazione è esclusivamente quello italiano. 

8.2 Le parti stabiliscono che competente a decidere di ogni controversia nascente da o collegata alle presenti condizioni generali di progettazione, inclusa ogni controversia relativa all’esistenza, all’esecuzione, all’interpretazione, alla validità, all’inadempimento o alla risoluzione delle stesse, sarà in via esclusiva il Tribunale di Modena (MO-Italia).

9. Legge applicabile.

Le presenti condizioni generali di progettazione sono disciplinate e devono essere interpretate esclusivamente dalla legge italiana.

E’ esclusa l’applicazione della Convenzione di Vienna, così come quella di qualsiasi altra Convenzione internazionale, essendo la regolamentazione delle presenti condizioni generali di progettazione e tutte le controversie ad esse riferite demandata esclusivamente all’applicazione della legge italiana.

10. Trattamento dei dati personali

Ai sensi e per gli effetti del Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR) e del D.lgs 196/2003 e s.m.i. MICROSYSTEMS ed il FORNITORE si danno atto di essersi reciprocamente informati e di acconsentire che i dati personali raccolti per la formalizzazione dei contratti di fornitura regolati dalle presenti condizioni generali siano oggetto di trattamento nell’archivio Clienti/Fornitori per gli adempimenti di natura civilistica e fiscale e per le finalità gestionali, statistiche, commerciali e di marketing.

11. Clausole finali.

11.1 Il testo originale delle presenti condizioni generali di progettazione è redatto solo in lingua italiana ed è l’unico facente fede e vincolante tra le parti.  

11.2 Fermo quanto precisato al punto 10.1 che precede, il testo originale in lingua italiana delle presenti condizioni generali può essere altresì tradotto da MICROSYSTEMS in altre lingue straniere e ciò al solo fine di agevolare fra i suoi FORNITORI la diffusione delle disposizioni ivi contenute e senza che ciò possa in alcun modo far venir meno la esclusiva validità tra le parti del testo redatto in lingua italiana.

11.3 Le presenti condizioni generali abrogano e sostituiscono eventuali precedenti condizioni generali di progettazione, tanto scritti che verbali, intercorrenti tra MICROSYSTEMS ed il FORNITORE. 

11.4 Qualora una o più delle clausole contenute nelle presenti condizioni generali o nelle conferme d’ordine sia annullata o venga dichiarata nulla o inefficace ai sensi di legge, la validità delle rimanenti clausole rimane intatta.

11.5 Il mancato esercizio di una qualche pattuizione, diritto o facoltà qui previsti non impedisce né pregiudica il diritto di far valere successivamente tali previsioni, diritti o facoltà, o qualsivoglia altra previsione, diritto o facoltà attribuito dalle presenti condizioni generali.

11.6 Tutti i diritti di licenza per la produzione, la commercializzazione, la vendita e l’uso dei prodotti progettati, nonché di quanto in qualunque modo, in esecuzione del presente rapporto dovesse essere scoperto, inventato e progettato, è e sarà di esclusiva proprietà di MICROSYSTEMS.